CERCA:
    Derivatii dall'a alla z 


I DERIVATI DALL’ A(RBITRAGE) ALLA Z(ERO COST)

I PRODOTTI DERIVATI NEI MERCATI FINANZIARI ITALIANI:
NORMATIVA, UTILIZZI OPERATIVI, MODALITA’ DI NEGOZIAZIONE NEI MERCATI REGOLAMENTATI E O.T.C., REGOLE DI COMPORTAMENTO.


 Durata: 5 gg
   
Obiettivi
 •Comprendere le ragioni del successo dei prodotti derivati, la loro origine, l’utilizzo appropriato in funzione delle esigenze operative  
 •Approfondire le caratteristiche dei  mercati di riferimento, le  modalitÓ di funzionamento, la terminologia tecnica adoperata
 •Analizzare i principali strumenti trattati nei mercati e le determinanti del loro valore, individuando gli indicatori di rischio per una ottimale gestione delle posizioni









Descrizione

Giorno 1
 

·    I prodotti derivati
  • Definizione di prodotto derivato
  • La nascita dei derivati
  • L’utilizzo a fini di hedging: definizione e normativa
  • L’utilizzo a fini di trading: definizione e normativa
  • L’Arbitraggio
      
·    I mercati dei prodotti derivati
  • Mercati organizzati: la standardizzazione, la Clearing House (Cassa di Compensazione e Garanzia) e suo funzionamento
  • La Marginazione: un esempio pratico
  • I mercati organizzati in Italia:
-    Idem e Isoalfa: caratteristiche e funzionamento, strumenti quotati
-    Sedex: caratteristiche e funzionamento, strumenti quotati
-    Mercati Over the Counter (OTC): caratteristiche e funzionamento

 Focus su: la crisi subprime in 6 punti .
  •  I  derivati e  la crisi dei subprime: i cds  
·    Definizione cds
·    ModalitÓ funzionamento

Giorno 2

 
·    I prodotti derivati a copertura del rischio di tasso:

OTC: Forward Rate Agreement (FRA) (Musella)  
·    L’utilizzo in presenza di movimenti ‘basis’ e 'basic’ della curva dei rendimenti
     Interest Rate Swap (IRS) (Bertotti): definizione e pricing.

 esercitazione: analisi e interpretazione delle tabelle della stampa finanziaria quotidiana (Il Sole 24 ore, MF).
 FRA: Il caso Alfa

  • OperativitÓ su IRS


Giorno 3  
 

  - Mercati organizzati:
  •     I futures su singole azioni e su indici azionari: definizione, funzionamento e pricing
  •     il cash and carry
  •     l’hedge ratio
  •     introduzione al concetto di beta
 
  •     il long term interest rate futures (futures su BTP): definizione, utilizzo e pricing
  •     lo short term interest rate futures (futures su euribor): definizione, utilizzo e pricing.  

Esercitazione a squadre: disamina di quotazioni di azioni e strutturazione strategie di copertura via futures
Esercitazione sull’hedge ratio di futures azionari
 

Giorno 4  
     

·    Le opzioni: definizione e tipologie
  • La valutazione sintetica della convenienza dell’opzione: le opzioni come ‘camaleonti ’  
  • Il ritorno economico dell’opzione: la ‘stick hokey’ (mazza da hokey)
  • Le determinati del valore dell’opzione:
  • La volatilitÓ storica e implicita. Un semplice esempio per comprendere il concetto statistico: ‘il flipper ’
  • Lo strike price: il valore intrinseco
  • Il valore del tempo ed il time decay. Il teorema delle ‘ferie’
Il tasso di interesse
Il rischio delle opzioni: le ‘greche’
o    Delta
o    Gamma
o    Theta
o    Vega
o    Rho
·     Le opzioni nei mercati organizzati borsistici

Esercitazione a squadre: strategie di opzioni su azioni

·    Opzioni su tassi: cenni - il cap, il floor, il ‘collar’


Giorno 5  

  •    Le opzioni in cambi (a cura di Agostino)
  •    Le obbligazioni strutturate: definizione. Disamina delle principali tipologie
  •    Reverse convertible
  •    Constant Maturity
  •    Tarn (Targeted accrual redemption note)
  •    Reverse floater

  Esercitazione:  analisi e interpretazione delle tabelle della stampa finanziaria quotidiana (Il Sole 24 ore, MF).
        
           Focus: Gli ETF. Cosa sono e come funzionano
  •     Rischi specifici e sistemici nei portafogli azionari
  •     L’importanza della diversificazione
  •     Il beta e l’alfa
  •     I Certificates: definizione. Disamina operativitÓ della tipologia BONUS
 
 


HOME          CHI SIAMO    •    CORSI    •    FORMAZIONE OBBLIGATORIA    •    FORMAZIONE FINANZIATA    •    AREA RISERVATA    •    CLIENTI    •    DICONO DI NOI     •     CONTATTI

CFF - Consulenza e Formazione Finanziaria srl - Piazza Sei Febbraio 4 - 20145 - Milano - tel 02.43998325 - Cap.Soc. € 10.000 i.v. - REA  MI-1636135 - R.I. Milano - P.IVA - C.F. 13262060158 -
Informativa Privacy